Campione del mondo nel 1952 e 1953. Tra i piloti più amati di tutti i tempi. Uno stile moderno che ha fatto scuola, non spettacolare ma capace di fare il vuoto nei primi giri per poi gestire il vantaggio. Non funziona così adesso in F1? Storici i suoi duelli con Fangio che rimangono tra le migliori pagine sportive degli anni ‘50. Unico italiano a vincere due titoli in Rosso. Pioniere.


TORNA ALLA VOTAZIONE