Pilota per caso, campione unico. Entra in Ferrari nel 1953 diventando il più giovane vincitore di un GP a soli 24 anni. Spirito libero, le cronache del tempo parlano di una carriera in ascesa: ma il destino si mette di mezzo con incidenti a catena e la tragedia di Le Mans, la pagina forse più nera della storia dei motori. Mike si risolleva, conquista il titolo nel 1958 ma si ritirerà subito dopo. Talento puro.


TORNA ALLA VOTAZIONE