Il binomio Lauda-Ferrari è stato costellato da gioie e incomprensioni. Scelto da Enzo Ferrari nel 1974, l’anno successivo il pilota austriaco riporta il titolo iridato al Cavallino dopo undici lunghe stagioni. Poi iniziano i problemi, il duello con Regazzoni e, soprattutto, nel 1976 il brutto incidente al Nurburgring dove Lauda rischia la vita. Il recupero però è a tempo di record e nel 1977 è campione del mondo per la seconda volta. Indistruttibile.


TORNA ALLA VOTAZIONE